Image

26-Jun-19 · Altri articoli

Casa: un colore per ogni stanza. Le tinte di pareti e arredi influenzano il benessere fisico e psichico

I colori delle pareti hanno effetti sulla psiche. Come scegliere quello adatto a ogni stanza?

Abitare non è una mera funzione fisiologica da soddisfare, ma richiama le sfere più profonde del nostro essere nel mondo. “Oltrepassata la porta, assicuratisi che sia ben chiusa, è dentro di sé che si entra” (Oliver Marc): la casa è insomma una rappresentazione di noi stessi e il modo di arredarla è anche una forma di linguaggio, l’espressione della propria personalità. Anche scegliere il colore per le pareti di casa dichiara quindi il modo in cui preferiamo vivere, le sensazioni di cui amiamo circondarci. I colori, inoltre, hanno degli effetti scientificamente provati sia sul nostro organismo che sulla nostra psiche: l colore può ad esempio rilassare o eccitare, rendere più loquaci o più attenti.

E’ utile allora conoscere la psicologia dei colori, per scegliere la tinta più adatta ai vari ambienti della casa e per sfruttare al meglio i benefici delle diverse tonalità cromatiche, considerando che ogni colore esercita sulla nostra psiche un influsso che trae origine nell’ambiente naturale in cui viviamo e nella storia antropologica.

Giallo: è il colore del sole, associato all’espansione e al cambiamento. Regala allegria, senso di benessere ed estroversione ed ha un effetto benefico sulle persone depresse. Stimola la digestione ed è un colore particolarmente indicato per la cucina. Favorisce inoltre l’attenzione e l’apprendimento, acuisce la mente e la concentrazione ed è perciò adatto, nelle tinte tenui, alle stanze dedicate allo studio. É anche, però, il colore dell’allerta: in natura è sinonimo di pericolo, soprattutto se associato al nero (come nelle api, o nelle tigri). Certe tonalità inoltre provocano  nausea (sono ad esempio accuratamente evitate all’interno degli aerei).

Arancione: è un colore vitale e gioioso, meno aggressivo del rosso, associato ad accoglienza e ospitalità. É il colore ideale per il salotto. Come il giallo, riattiva le persone pigre, stimola la creatività e la voglia di fare ed è perciò adatto anche allo studio e alla stanza dei giochi dei bambini.

Rosso: è una tinta calda, che simboleggia la passione, l’amore e la guerra; conferisce energia fisica e aumenta l’attività. Accelera il battito cardiaco, la respirazione e aumenta l’appetito, tanto che in Cina è il colore utilizzato all’interno dei ristoranti.  Rende loquaci, aperti e passionali. Una luce rossa modifica la percezione degli oggetti facendoli apparire più lunghi, più grandi e più pesanti. E’ opportuno sceglierlo nelle tinte più scure e profonde, poiché il rosso troppo luminoso evoca pericolo e avvertimento e risulta disturbante.

I colori caldi in generale (rosso, giallo, arancione) sono adatti alle stanze dedicate alle attività diurne e ai locali di incontro, luoghi dello scambio e dell’apertura, mentre sono sconsigliati nelle stanze dedicate al relax e al riposo. Sono anche indicati anche per “riscaldare” le stanze rivolte a nord, in cui la luce è troppo fredda, mentre le tinte fredde (verde, blu, viola) aiutano a “rinfrescare” i locali esposti a sud.

Verde: è il colore della natura e della vita stessa, della solidità e stabilità,  dall’effetto tranquillizzante e rilassante. É la tinta adatta alla camera da letto per il potere calmante e al bagno perché associato alla freschezza. Benchè sia una tinta fredda, può essere adatto anche alla cucina per la sua associazione con la salute e il cibo.

Blu: è la tinta che maggiormente induce introspezione, calma, serenità. Ha un effetto calmante sulle persone nervose e iperattive. É il colore della riservatezza, della sensibilità e dell’approfondimento, ma può avere anche un effetto depressivo. Fissando a lungo questo colore, si produce uno stato di quiete, soddisfazione e armonia. In una stanza blu i battiti cardiaci diminuiscono e la sensibilità al freddo aumenta, gli oggetti sembrano più piccoli e leggeri. É indicato per la camera da letto e per il bagno per il suo carattere fresco e ordinato. Tende a sopprimere l’appetito, è perciò sconsigliato nei locali da pranzo.

Azzurro e turchese: adatti al bagno, regalano un effetto  di freschezza per la loro associazione con il mare e il cielo. Danno una sensazione di relax, di spazio e di libertà.

Viola: è un colore tanto amato quanto detestato, per alcuni freddo e malinconico, per altri profondo e mistico. É una tinta rilassante, che simboleggia conoscenza, regalità, spiritualità, trasformazione. Può creare sia malinconia che agitazione e può avere un certo potere depressivo. É utilizzato nelle sale da pranzo, in camera e nello studio.

Bianco: è la tinta della luce, della semplicità, della pulizia. Dà una sensazione di aria e di spazio, ma è anche un colore monotono, freddo e deprimente. Regala luminosità alla casa, ma può essere opportuno alternarlo ad un altro colore per donare maggiore originalità.

Marrone: il colore della terra, delle cose solide e durature. É particolarmente adatto per i pavimenti, perché rappresenta la terra e trasmette un senso di stabilità.

Grigio: è il colore della neutralità, solidità, intelligenza e modernità; associato a maturità e tristezza, può creare una sensazione di distanza.

Rosa: rappresenta l’amore e la gentilezza, la femminilità e l’ingenuità; ha potere rilassante e migliora la vista. È il colore ideale per gli ambienti dell’intimità e del relax come la camera, il bagno, le camere dei bambini. Nella tonalità più forte è adatto agli ambienti di socializzazione, perché ravviva l’atmosfera e crea un clima di amicizia ed estroversione; favorisce il dialogo come il rosso ma è meno aggressivo e non innervosisce. É il colore più associato a un senso di protezione, a un’energia rilassante, romantica e femminile. Come il verde e il blu, ha un effetto calmante sulle persone iperattive.

Nero: colore del potere, dell’eleganza, della magia e del mistero, sceglierlo  può indicare un atteggiamento estremista. Richiama sensazioni di pesantezza e durezza ed evidenzia i volumi delle forme geometriche. Negli ambienti può avere un forte effetto deprimente ed è quindi sconsigliabile.

Image

Signorina lei ha bisogno d'affetto

Leggilo su ISSU